Stanchezza da primavera. Come combattere la caduta dei capelli stagionale? Ecco i migliori rimedi

Dopo aver salutato il gelido inverno, sciarpe e cappelli, diamo il benvenuto alla primavera. Gli inizi sono un po’ difficili, ci si sente sempre assonnati, irritati o affaticati, e si affronta un problema da non sottovalutare: la caduta dei capelli. Manciate di capelli sulla spazzola e nella doccia possono sembrare una cosa spaventosa, ma per fortuna esistono diversi modi per affrontare il problema. Quando vi accorgete di perdere troppi capelli, ciò significa che hanno bisogno di cure maggiori. Come fare per risolvere il problema? Scopriamolo insieme!

Cos’è la stanchezza primaverile?

La stanchezza primaverile, conosciuta anche come “letargia primaverile” è collegata ai cambiamenti che avvengono nel nostro corpo e che ci fanno sentire più deboli e stanchi. Dopo il periodo invernale, il metabolismo cambia, il corpo ha bisogno di più vitamine e consuma più energia. Se il nostro corpo non assume abbastanza vitamine e sostanze nutritive, ci si addormenta e le riserve di vitamine e di energia si esauriscono e non si è in grado di soddisfare il fabbisogno.

In inverno, ci vengono a mancare le vitamine, la luce solare e l’attività fisica. Ecco perché, con l’inizio della primavera, viviamo uno spiacevole shock. I cambiamenti più comuni sono legati a:

  • spossatezza del corpo (visibile anche fisicamente: pelle del viso salmastra, rottura delle unghie, perdita di capelli)
  • sonnolenza
  • mal di testa e dolori muscolari regolari
  • riflessi più lenti
  • problemi di concentrazione e insonnia
  • irritazione e stress
  • crampi dolorosi (carenza di magnesio)
  • improvvisa sensazione di fatica (carenza di ferro)

Perché i capelli cadono maggiormente in primavera?

Con l’inizio della nuova stagione, i capelli reagiscono ad ogni singolo cambiamento, che si tratti di un nuovo shampoo, di un cambiamento ambientale o ormonale. Sono i nostri capelli  a risentirne di più.

Il corpo, dopo il periodo invernale, tende ad essere debole e letargico e ha un metabolismo più lento. In primavera se mancano le sostanze nutritive necessarie o se non sono sufficienti, il corpo si impegna a sostenere prima di tutto i processi biologici più importanti. Per questo motivo i capelli, le unghie e la pelle vengono un po’ trascurati.

Quanti capelli cadono al giorno?

Se avete notato una caduta eccessiva di capelli all’inizio della primavera, non preoccupatevi. Sono circa 100 i capelli che cadono normalmente ogni giorno. Si tratta di un processo assolutamente normale, legato al ciclo di vita dei capelli stessi e ai cambiamenti stagionali e ormonali.

Come ostacolare la caduta stagionale dei capelli? Scopriamo i modi migliori.

1. Riposo

Avete esaurito quasi tutte le energie? Concedete al vostro corpo un po’ di tempo per rigenerarsi, cercando di rilassarvi e riposare, soprattutto se normalmente conducete una vita frenetica e movimentata. Cercate di trovare almeno un momento ogni giorno per rilassarvi e riacquistare l’energia perduta.

2. Dieta

La giusta quantità di minerali e vitamine è fondamentale per riacquistare nuova energia dopo la stagione invernale.  Ovviamente, solo gli integratori non  fanno miracoli ma se si decide di assumerli, è meglio optare per l’olio di pesce e le alghe. Si consiglia di assumere altre vitamine insieme al cibo.

Arricchite la vostra dieta con cocktail di frutta e verdura. Un frullato può dare più benefici di una pillola integrativa riempita con booster artificiali.

3. Idratarsi

È assolutamente necessario bere circa 2,5 litri di acqua minerale al giorno. Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, soprattutto per chi è abituato a bere caffè o altre bevande. Se notate che la pelle è tesa e i capelli sono estremamente secchi, fate rifornimento di acqua. Idratate il vostro corpo ogni giorno per avere rapidamente capelli più sani, linee del viso levigate e pelle radiosa.

4. Trattamento con olio

Gli oli naturali sono ricchi di acidi grassi inestimabili, vitamine essenziali, fitosteroli e flavonoidi che ringiovaniscono e hanno un azione antiradicali liberi. Applicate gli oli sia sui capelli che sul cuoio capelluto in modo che i vostri bulbi siano nutriti e rinforzati.

Gli oli naturali, non raffinati e pressati a freddo, riparano i danni alle strutture interne dei capelli, sigillano le squame delle cuticole per renderle più lisce, proteggono dai danni e bloccano la caduta dei capelli. Se si esegue un trattamento con olio almeno una volta alla settimana, i capelli ritorneranno lucenti, sani e forti.

5. Erbe, impacchi e trattamenti per il cuoio capelluto

Le erbe, gli impacchi e le lozioni per i capelli hanno un enorme vantaggio: sono di grande utilità per il cuoio capelluto e i bulbi, fondamentali per la vita e lo stato dei vostri capelli. Non si può arrestare la caduta dei capelli in mancanza di essi. Sceglieteli rispettando il vostro tipo di capelli e le loro esigenze o scegliete un balsamo universale all’ortica e all’equiseto che strofini il cuoio capelluto e le ciocche dopo ogni lavaggio.

In bocca al lupo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *